I semi di canapa. Storia proprietà e benefici
Commenti disabilitati su I semi di canapa. Storia proprietà e benefici
semi di canapa

La canapa o Cannabis

La cannabis o canapa è una pianta originaria dell’Asia utilizzata fin dai tempi del neolitico come materia prima per la produzione di tessuti e successivamente anche per quella della carta.

Il suo uso, diffuso anche a livello industriale fino all’inizio del secolo scorso, è stato poi notevolmente ridotto a partire dagli anni ’30 del novecento a causa del proibizionismo. E’ stato collegato alle proprietà stupefacenti di alcune varietà di canapa, come ad esempio quella indiana, la cui coltivazione e commercializzazione sono tutt’ora vietate in molti paesi occidentali.

Nonostante ciò, negli ultimi anni si è assistito ad una progressiva “riabilitazione” della canapa, ed in particolare delle sue varietà caratterizzate da un bassissimo contenuto di sostanze psicotrope, come il famigerato THC.

Tra queste, spicca la sempre più diffusa canapa sativa, la cui coltivazione e commercializzazione è in molti casi assolutamente legale. In particolare, tra gli usi che oggi si fanno della canapa spicca quello alimentare, che riguarda in particolar modo i semi di alcune varietà della pianta.

Proprietà dei semi di Canapa

Inizialmente confinati nell’ambito delle diete vegetariane, i semi di canapa sono sempre più diffusi grazie al loro elevatissimo valore nutrizionale. In particolare, i semi di canapa presentano un alto contenuto proteico caratterizzato dalla sua peculiare composizione.

Infatti le proteine dei semi di canapa contengono tutti gli otto aminoacidi essenziali per la sintesi proteica e per di più in una forma facilmente assimilabile dall’organismo.

Inoltre, i semi di canapa sono ricchi dei preziosi acidi grassi omega 6 ed omega 3, oltre che di vitamine e sali minerali.

Ovviamente, i semi di canapa destinati al consumo alimentare, non contengono alcun principio attivo stupefacente e sono quindi utilizzabili in tutta scurezza da chiunque

Come si usano i semi di canapa

I semi di canapa si prestano a diverse preparazioni alimentari e, al pari di altri semi, possono essere utilizzati sia nell’impasto dei dolci, che per arricchire salse o insalate.

Inoltre sono presenti in molte ricette della cucina asiatica, come ad esempio lo Shichimi, una miscela di spezie utilizzata nella cucina giapponese.

Infine, dalla lavorazione dei semi di canapa si ottiene una vasta gamma di prodotti, dall’Hemp-Fu, una sorta di tofu ma dal sapore più marcato, alla farina, fino all’olio di canapa.

Dove si comprano i semi di canapa

Come detto, nei semi di canapa destinati all’utilizzo alimentare, il contenuto di THC è praticamente nullo, per questo sia i semi, che i prodotti da essi derivati sono liberamente in vendita nelle erboristerie e nei negozi specializzati in prodotti biologici e naturali.

Ricordiamo infine, che i semi di canapa destinati all’uso alimentare sono stati attentamente selezionati da particolari specie di Canapa sativa, ritenute idonee al consumo umano, quindi è bene diffidare di prodotti di dubbia provenienza che potrebbero essere destinati ad usi diversi da quelli alimentari e che potrebbero non essere commestibili.

0

TOP

X