EasyJoint – Il primo produttore di cannabis light legale in italia
Commenti disabilitati su EasyJoint – Il primo produttore di cannabis light legale in italia
easyjoint foto cannabis

Nel gennaio 2017 è ufficialmente entrata in vigore la legge 242/16 che, anche in Italia, legalizza la coltivazione e la vendita della cosiddetta Cannabis Light e dei prodotti da essa derivati.

Da allora, il mercato della Cannabis Light è letteralmente esploso grazie anche alle molte aziende che stanno investendo in questo particolare settore. Tra queste, una delle più note è certamente l’italiana EasyJoint, azienda parmense specializzata nella distribuzione di infiorescenze di Cannabis Light.

In particolare, EasyJoint propone un vasto catalogo di infiorescenze femminili di Cannabis Sativa che, come tiene a precisare l’azienda stessa, vengono coltivate in maniera naturale e lavorate manualmente, senza l’ausilio strumenti automatici.

Il fatto che EasyJoint proponga un’intera gamma di infiorescenze di Cannabis Light non deve sorprendere, infatti le varietà di Canapa legalmente coltivabili sono diverse decine ed ognuna di loro vanta precise caratteristiche sia dal punto di vista organolettico, che per quanto riguarda il contenuto di principi attivi.

In particolare, i due principi attivi più noti e di maggior interesse dal punto di vista del consumatore sono certamente il THC e il CBD. Nel primo caso, quello del tetraidrocannabinolo (THC), è la legge a stabilire che la sua concentrazione massima non può superare lo 0,2%, ovvero il limite superato il quale la Cannabis non è più “Light” e quindi non può essere venduta liberamente.

Tale rigidità per quanto riguarda il contenuto in THC si spiega facilmente con il fatto che il tetraidrocannabinolo è una sostanza psicotropa, ovvero capace di alterare l’attività mentale e il limite dello 0,2% serve a garantire che la Cannabis Light non abbia alcun effetto stupefacente.

Discorso completamente diverso per quanto riguarda il cannabidiolo o CBD che, a differenza del THC, è un metabolita non psicoattivo, noto per i suoi effetti rilassanti e ansiolitici. Inoltre, almeno allo stato attuale, del CBD non sono noti effetti collaterali, nemmeno quando viene assunto in dosi particolarmente elevate.

A seconda della varietà di canapa, le concentrazioni di THC (comunque mai superiore allo 0,2%) e CBD possono variare in maniera significativa, inoltre essendo la Cannabis Light un prodotto naturale accade spesso che a parità di varietà prescelta, le concentrazioni dei vari principi attivi mostrino piccole differenze tra lotto e lotto.

La Cannabis Light EasyJoint è legale in Italia?

Come già accennato, i prodotti EasyJoint rispettano i limiti previsti dalla normativa vigente per quanto riguarda la concentrazione di THC inoltre, come sottolineato dalla stessa azienda, tutte le varietà di Cannabis proposte da EasyJoint appartengono all’elenco ufficiale delle sementi coltivabili in Italia. In altre parole, stando all’attuale regolamentazione, le infiorescenze di Cannabis Light proposte da EasyJoint sono perfettamente legali.

Dove si compra?

Le infiorescenze di Cannabis Light EasyJoint godono di una distribuzione piuttosto capillare e sono acquistabili sia nei grow shop, ovvero nei negozi dedicati alla Cannabis Light ormai comuni in molte città italiane, sia nei tanti shop online, tra cui spicca quello ufficiale della stessa EasyJoint.

Quanto costa?

Come già detto, le caratteristiche della Cannabis Light cambiano in maniera significativa in base alla varietà di canapa e al tipo di lavorazione. Queste differenze, ovviamente, non possono non ripercuotersi anche sul prezzo finale del prodotto, che solitamente varia da un minimo di circa 2/3 euro al grammo, fino ad un massimo che in alcuni casi può anche superare i 6 euro al grammo.

 

0

TOP

X